sito web in allestimento
28 marzo 1998
Al Movimento Culturale San Fantino, con Protocollo d’intesa, è stata assentita dalla
Soprintendenza Archeologica di Reggio Calabria, dalla Soprintendenza ai Beni
Architettonici di Cosenza e dal Comune di Palmi, l’adozione della antica chiesa, della
cripta, di San Fantino, nonché la tutela degli scavi archeologici attigui. Beni ereditati
in condizioni di assoluto degrado, e che hanno visto il Movimento impegnato in attività
di recupero, di  salvaguardia e di valorizzazione del monumento.
L'Adozione del complesso di San Fantino